FAQ – Rimanere Incinta2020-11-13T11:09:44+00:00

FAQ – Rimanere Incinta

(4) Come rimanere incinta con LadyComp baby?2020-09-14T21:16:17+00:00

Come rimanere incinta con LadyComp baby?

  • Innanzitutto, se li ha a disposizione, risulta interessante caricare i dati mestruali degli ultimi cicli (fino a 360 giorni precedenti), di modo che LadyComp baby, sin dall’inizio del suo utilizzo, memorizzi quanto di media durano i cicli della donna.
  • Durante l’utilizzo dovrebbe misurare il più regolarmente possibile affinché l’apparecchio sia in grado di distinguere, con sempre maggior precisione, la fase del ciclo in cui la donna è effettivamente fertile da quella in cui non lo è.
  • Fare, man mano, una comparazione tra le prognosi dei giorni ottimali per il concepimento e i dati effettivi, che l’apparecchio mette a disposizione, una volta che ha riconosciuto l’ovulazione.
  • Dato che LadyComp baby, già all’inizio del ciclo, segnala i giorni in cui vi è maggiore possibilità di concepire, è utile limitare i rapporti sessuali a questi giorni.
    Nel caso in cui entro 5 – 6 cicli dall’inizio dell’utilizzo di Lady-Comp baby, la donna non fosse ancora rimasta incinta consigliamo fare una stampa dei dati memorizzati con il cavetto USB allegato all’apparecchio.
    Sulla stampa dei dati, effettuata con il programma specifico, appaiono una serie di dati molto utili per il ginecologo quali:
    • la curva della temperatura basale,
    • quando è avvenuta l’ovulazione,
    • viene disegnato il grafico,
    • evidenziata la fertilità giornaliera e
    • vengono calcolate le medie delle temperature: della fase pre-ovulatoria, della fase post-ovulatoria e della media di aumento della temperatura in fase ovulatoria.
(4) Come si può sapere in anticipo se si ha difficoltà di concepimento?2020-09-14T21:27:09+00:00

Come si può sapere in anticipo se si ha difficoltà di concepimento?

Dal 15% al 20% delle coppie ha difficoltà di concepimento. Normalmente questo problema viene rilevato nel momento in cui si desidera avere un bambino. Al giorno d’oggi ciò accade sempre più tardi (anche oltre i 35 anni di età).

Con l’impiego di Lady-Comp baby le cause dipendenti dalla donna possono essere riconosciute molto prima. Il fatto che una gravidanza non si verifichi già nel corso del primo ciclo, anche se la donna ha rapporti durante i giorni fertili senza adottare alcun metodo contraccettivo, rientra nella normalità.
In media passano infatti tre mesi prima che una coppia con normali capacità fecondative, possa concepire un figlio.
Solo se la donna che prova inutilmente a rimanere incinta da più di sei mesi, si può parlare di “difficoltà di concepimento” ma non ancora di sterilità.

Si può parlare di effettiva sterilità della donna solamente se, attraverso esami effettuati presso una clinica specializzata, viene formulata con certezza una delle seguenti diagnosi:

  • impedimenti meccanici che non permettono allo spermatozoo e all’ovocita di congiungersi (per es.: la chiusura di entrambe le tube conseguente a gravi infezioni al basso addome; aderenze o anomalie nella zona delle tube o dell’utero accertate con esami radiologici, con metodi di contrasto o tramite la laparoscopia);
  • gravi disturbi ormonali che causano l’assenza dell’ovulazione.

Si può parlare di effettiva sterilità dell’uomo quando ripetuti esami del liquido spermatico rilevano che in esso non vi è presenza, o vi è una presenza troppo limitata, di spermatozoi in grado di fecondare.

In tutti i casi di sterilità accertata, solo un’operazione adeguata o un trattamento farmacologico specifico (ormonale), può portare ancora, in alcuni casi, al verificarsi di una gravidanza.

Lady-Comp baby può essere molto utile dopo un’operazione di questo tipo, oppure come ausilio, durante un trattamento ormonale praticato dal medico per un disturbo del ciclo mestruale.

In tutti gli altri casi di mancato concepimento non si è in presenza di sterilità, ma solamente di una riduzione della fertilità imputabile a diverse cause.
Normalmente queste cause vengono scoperte con la stampa dei dati memorizzati in Lady-Comp baby che vengono poi comunicati all’utente.

(4) LadyComp baby può essere di aiuto ad una coppia che cerca già da tempo di avere un bambino?2020-09-14T21:37:54+00:00

LadyComp baby può essere di aiuto ad una coppia che cerca già da tempo di avere un bambino?

Si. LadyComp baby è stato munito di uno speciale programma per la pianificazione mirata di una gravidanza che fornisce:

  • nella fase pre-ovulatoria la prognosi sui giorni ottimali per il concepimento per avere rapporti mirati per la procreazione
  • nella fase post-ovulatoria l’indicazione sul giorno esatto in cui ha riconosciuto l’ovulazione
  • in caso di gravidanza la segnalazione della gravidanza in corso nonché la data esatta del parto (nel caso in cui vengono immessi i RS = rapporti sessuali).

Il fatto che una coppia per mezzo dell’uso di LadyComp baby prenda coscienza della propria fertilità, è già un notevole aiuto.
La mancanza di figli, la maggior parte delle volte, non dipende dalla totale sterilità, bensì solo dalla fertilità limitata di uno o di entrambi i partners.

Una forma molto frequente di fertilità maschile limitata è, per esempio, la presenza nel liquido seminale di un numero insufficiente di spermatozoi in grado di fecondare.
Rapporti sessuali troppo frequenti e “non mirati” portano ad una concentrazione di spermatozoi nel liquido seminale non sufficiente per una fecondazione. Spesso bastano solo alcuni giorni di astinenza, seguiti da un rapporto mirato nei giorni in cui la fertilità della donna è al punto massimo, perché abbia luogo una gravidanza desiderata.

Lady-Comp baby indica il graduale aumento della probabilità di una imminente ovulazione e quindi diventa possibile riconoscere sia il periodo di astinenza necessaria, sia il giorno favorevole per il rapporto.

(4) Esiste una correlazione tra l’assunzione della pillola e la difficoltà di concepimento?2020-09-17T09:50:04+00:00

Esiste una correlazione tra l’assunzione della pillola e la difficoltà di concepimento?

Si. In un ampio studio effettuato su 17.000 donne della Oxford Family Planing Association si è esaminata la durata del periodo medio, dopo l’interruzione della pillola, di ripristino della fertilità.

E’ stato inoltre osservato il tempo impiegato dalle donne che avevano assunto la pillola in rapporto a quelle, che avevano solo difficoltà di concepimento, per rimanere incinte. Le donne sono state suddivise in differenti gruppi di età.

I risultati di questo studio hanno confermato l’esistenza di una correlazione tra l’assunzione della pillola e la difficoltà di concepimento (LINK pubmed)

Il primo anno, dopo l’interruzione della pillola, l’80% delle donne esaminate non erano rimaste incinte.
Quattro anni dopo l’interruzione della pillola il 18% delle donne non era ancora in stato di gravidanza (contro l’11,5% delle restanti donne – cioè quelle con solo difficoltà di concepimento).
Dopo 6 anni il 13% non era ancora in stato di attesa (contro il 10% delle restanti donne).
Questo valore è paragonabile a quello delle donne solo con difficoltà di concepimento.

Sono necessari quindi fino a 6 anni affinché la capacità di rimanere in stato di gravidanza delle donne che hanno assunto la pillola, sia equiparato a quelle che non ne hanno mai fatto uso.

Questi risultati si riferiscono al I gruppo di età tra i 30 e 34 anni e qui sono stati raggiunti i valori negativi.
Risultati leggermente più positivi sono stati ottenuti nel gruppo di età tra i 25 e 29 anni.

Tendenzialmente oggi ci si sposa tardi, di conseguenza i figli vengono pianificati in certi casi anche dopo i 34 anni di età e, se si considera che potrebbero trascorrere ancora 6 anni fino a che possa subentrare una gravidanza, questa è una spiegazione plausibile al fatto che molte coppie pur desiderandoli sono senza figli.

Con Lady-Comp baby puoi monitorare da subito l’andamento del tuo ciclo e della tua fertilità. – LINK Lady-Comp baby

(4) Come si può pianificare il sesso del nascituro con LadyComp baby?2020-09-23T07:16:23+00:00

Come si può pianificare il sesso del nascituro con LadyComp baby?

ll sesso del nascituro viene determinato dallo spermatozoo che per primo raggiunge l’ovulo e lo feconda. Se si tratta di un cosiddetto spermatozoo X, il nascituro sarà una femmina, mentre da uno spermatozoo Y nascerà un maschio. Nel liquido seminale dell’uomo il numero degli spermatozoi X e quello degli spermatozoi Y approssimativamente si equivalgono e di conseguenza la probabilità che il nascituro sia maschio o femmina è del ca. 50%.

Recenti studi hanno dimostrato che i due tipi di spermatozoi non solo si differenziano per i loro caratteri ereditari, ma posseggono anche differenti caratteristiche. Secondo questi studi il sesso del bambino si determina a seconda che il rapporto sessuale, che porta al concepimento, avvenga nel giorno dell’ovulazione o alcuni giorni prima.

Una spiegazione plausibile a questa osservazione è che uno dei due tipi di spermatozoi (X e Y) si muove più velocemente dell’altro, è più grande o più piccolo, più pesante o più leggero, si esaurisce prima e di conseguenza non è più in grado di fecondare. La penetrazione attraverso la spessa membrana dell’ovulo, affinché questo venga fecondato, è un processo che richiede molta energia da parte dello spermatozoo. Questa energia viene conservata, dopo un certo tempo, solo dagli spermatozoi più resistenti e non da quelli più veloci.

Da ciò si deduce che se si ha un rapporto sessuale proprio il giorno dell’ovulazione ci sono maggiori probabilità che sia uno spermatozoo del tipo più veloce a raggiungere l’ovulo e fecondarlo; se per esempio, si ha avuto un rapporto più di due giorni prima dell’ovulazione c’è una possibilità maggiore che solo gli spermatozoi più resistenti siano ancora in grado di fecondare.
Questa possibile spiegazione è un’ipotesi non ancora dimostrata scientificamente, in quanto al momento è tutto ancora oggetto di studio ed alcuni risultati di queste ricerche sono ancora in contraddizione fra loro.

In LadyComp baby sono stati programmati gli esiti delle ricerche più moderne e documentate sul tema della previsione del sesso del nascituro a seconda del momento in cui avviene il concepimento. Queste sono parzialmente in contrapposizione con le vecchie pubblicazioni sul tema, che nel frattempo si sono dimostrate non vere. LadyComp baby è stato programmato secondo le indicazioni del Prof. France.

Poiché LadyComp baby nell’ambito dell’elaborazione della curva della temperatura, calcola in ogni momento il probabile giorno della successiva ovulazione, grazie a questi esiti programmati può calcolare anche la probabilità del sesso del nascituro in caso di concepimento.

Oltre 30 anni di esperienza e innumerevole coppie che usavano LadyComp baby per la pianificazione del sesso del bambino, ci riferiscono che le indicazioni erano esatte.

Noi indichiamo come percentuale di riuscita della pianificazione del sesso del nascituro il 75%

Approfondimenti: La tua fertilità

Contraccezione naturale e sicura

This Sliding Bar can be switched on or off in theme options, and can take any widget you throw at it or even fill it with your custom HTML Code. Its perfect for grabbing the attention of your viewers. Choose between 1, 2, 3 or 4 columns, set the background color, widget divider color, activate transparency, a top border or fully disable it on desktop and mobile.

Ultimi Tweets

Newsletter

(Sliding Bar Widget 3) Iscriviti per ricevere le ultime notizie e aggiornare le informazioni. Non preoccuparti, non invieremo spam!

    Torna in cima